A proposito di sinergie….

 

In questi tempi di ferie vedere immagini di lavoro può sembrare strano, ma le nostre missioni in Mozambico sono nell’emisfero australe e quindi tutto va a posto… Ad Inhassoro sono in… pieno inverno ed in piena attività. Nell’articolo precedente, dedicato alla nuova cappella della comunità cristiana di Muquesa, accennavamo alle sinergie che la missione di don Pio riesce a mettere in campo in tanti settori. Ecco un altro esempio che illustra quello che volevamo dire,,,

Caterina Fassio, che ci ha mandato le foto, ci informa brevemente sul loro contenuto:

"I ragazzi del corso di falegnameria (della scuola tecnica "Estrela do mar") mentre montano porte e finestre da loro realizzati, nel nuovo centro di accoglienza per catechisti".

Questa invece è la realizzazione di un cancello…

I Catechisti sono molto importanti nelle terre di Missione, per questo vengono investite molte risorse ed energie nella loro formazione. Ad Inhassoro si sta appunto preparando un edificio che possa accogliere i catechisti delle varie comunità cristiane (come ad esempio la già citata comunità di Muquesa)  sparse nel vasto territorio della Parrocchia di Sant’Eusebio, quando si incontrano per i loro momenti di formazione e confronto… ed i ragazzi della scuola tecnica fanno la loro parte.

Posted in News Vercelli | Leave a comment

INHASSORO – La comunità di Muquesa ha inaugurato la sua nuova cappella con la presenza del vescovo Dom Adriano Langa

 

Mons Adriano Langa, vescovo di Inhambane, la diocesi mozambicana in cui si trova la nostra missione diocesana vercellese di Inhassoro, ha inaugurato la cappella in muratura che è stata costruita dalla comunità di Muquesa presso il proprio villaggio. Si tratta di una delle tante comunità presenti nel territorio della parrocchia di Inhassoro. Presso queste numerose comunità si recano regolarmente don Pio o i suoi collaboratori (come ricordato anche nella new precedente) per alimentare e sostenere la vita dei cristiani che vi vivono.

Queste comunità periferiche ci ricordano che il Mozambico è fondamentalmente ancora un paese ad agricoltura tradizionale di sussistenza, anche se incorpora ormai strutture di sviluppo e di progresso (come quelle che si incontrano nello stesso territorio della parrocchia di Inhassoro: turismo internazionale, industrie estrattive, servizi bancari, strutture di grande distribuzione, scuole professionali ecc…) che però non hanno ancora affrancato il paese dalla povertà che sempre lo minaccia. Tipici eventi naturali che ciclicamente ricacciano indietro il tenore di vita di larghe zone del paese sono i cicloni provenienti dal prospiciente Oceano Indiano, o le siccità ricorrenti influenzate forse anche dai cambiamenti climatici globali.

La cappella di Muquesa è comunque la testimonianza che anche le comunità agricole, soprattutto se la loro coesione può far riferimento anche a stimoli religiosi chiari e inequivocabili come il messaggio cristiano, possono essere aiutate dalla loro fede verso soluzioni di solidarietà e di vero e reale progresso umano e non solo economico. Un progresso che non si legge in aride cifre di statistiche più o meno corenti e sensate, bensì sul viso e nel cuore delle persone.

Caterina Fassio, la storica collaboratrice di don Pio Bono, ci ha comunicato quanto stiamo esponendovi con queste semplici ma pregnanti parole:

"Oggi è stata benedetta una cappella in una comunità da parte del vescovo Dom Adriano Langa durante la sua visita pastorale alla nostra parrocchia.

 

I cristiani hanno contribuito autotassandosi e lavorando, portando pietre, sabbia, finchè non sono riusciti nell’intento.

 

Al termine la gente ha offerto dei doni al Vescovo."

Osservando la struttura ci si rende conto che la parrocchia di Inhassoro ha innescato, attraverso il lavoro indefesso dei missionari e con l’apporto di tanti volontari anche vercellesi, una serie di sinergie che rendono roseo il futuro di queste comunità (anche se sappiamo che nessuno si salva da solo ed anche Inhassoro sarà affrancata veramente dalla povertà solo quando lo sarà la maggioranza del Mozambico e dei paesi circostanti). Ci riferiamo agli infissi ed alle capriate realizzate a regola… di scuola professionale Estrela do Mar che si vedono nelle foto, ma sicuramente anche la sezione di taglio e cucito di detta scuola ha contribuito per gli arredi liturgici ecc…

Posted in News Vercelli | Leave a comment

VIAGGI IN MISSIONE – testimonianza dopo il viaggio ad Inhassoro

 

 

Inhassoro 2017: un’esperienza da vivere

 

Siamo da poco tornati dal viaggio in Mozambico in cui siamo stati ospiti della parrocchia di S. Eusebio a Inhassoro dove opera don Pio Bono con la stretta collaborazione di Caterina Fassio.

La prima cosa che ci ha colpito appena arrivati in terra africana è stata l’accoglienza semplice, gioiosa e festosa ricevuta dalle persone a cui venivamo presentati.

Abbiamo visitato tre scuole materne: qui  i bambini hanno preparato per noi brevi recite molto coinvolgenti e la loro semplicità ed entusiasmo ci ha davvero emozionati.

Siamo poi stati in diverse comunità  distanti molti kilometri dal centro della cittadina che don Pio visita mensilmente: in ognuna era una festa al nostro arrivo. Dopo la gioiosa accoglienza,  bambini,  giovani, adulti e anziani si sedevano per terra o su rudimentali panche  per recitare il rosario animato da un catechista mentre Don Pio sistemato sotto un albero era disponibile per le confessioni. Seguiva la S. Messa  allietata da canti, dove tutti partecipavano, con la voce, con il  ritmo dei tamburi o con balli molto espressivi.

In particolare in una comunità è stato somministrato il sacramento del battesimo a quindici persone, tutti adulti e anziani: vedere la loro fede espressa con gesti e atteggiamenti genuini è stata per noi una lezione di vita cristiana autentica.

 E’ bello pensare che siamo tutti fratelli nella fede, figli dello stesso Dio che è Padre, anche se siamo di razze e  culture diverse e con grandi distanze planetarie, ma sapere che siamo accomunati dalla stessa fede  aiuta noi a essere cristiani più convinti.

La vita all’interno della missione si svolgeva secondo ritmi ben scanditi: preghiera, apertura dell’ufficio dove ricevere, ascoltare e dare un aiuto a tutte quelle persone che ogni giorno bussano alla porta. E poi l’organizzazione della Scuola Estrela do Mar affiancata alla missione che con 820 allievi e 60 insegnanti coinvolti in corsi tecnici come falegnameria, meccanica, sartoria, elettrotecnica, ragioneria e scuola alberghiera richiede una gestione attenta e molto impegno.

All’interno della missione risiede  pure un gruppo di ragazzi e bambini orfani e il loro bisogno di affetto è un aspetto importante a cui dare risposte ogni giorno.

Oltre a don Pio e a Caterina in missione collabora anche Nelson un seminarista che si prende cura dei ragazzi e di alcuni aspetti di catechesi e suor Beleza che oltre a essere un’insegnante qualificata cura anche lei alcune  attività parrocchiali.

Spesso ci si trova insieme ed è bello vedere come questa piccola comunità pastorale si incoraggia e si rafforza a vicenda e questo è fondamentale perché il lavoro da fare è immenso.

Le sensazioni che ci siamo portati a casa sono quindi state più che positive, siamo tornati  con la consapevolezza di aver imparato qualcosa di importante: la semplicità e l’essenzialità. Tutti, anche se non possiedono tante cose sono sereni, ti salutano sempre con un sorriso e  non ho visto una persona arrabbiata o stressata. Sono sempre pronti a cantare e ballare perché si vede che nel cuore hanno sentimenti buoni.

 

Giuseppe, Maria Teresa e Rosanna

 

Posted in News Vercelli | Leave a comment

Don Pio Bono nominato Cavaliere della Repubblica Italiana

Riconoscimento Ufficiale

ad una "vita da missionario"

Il carissimo amico don Pio Bono, missionario in Africa fin dai primi anni ’60 del secolo scorso, ha ricevuto in questi giorni un riconoscimento "civico" che riempie di gioia ed orgoglio tutti i suoi amici e che lui avrà accolto con uno dei suoi pacati e simpatici sorrisetti che dedica alle "povere cose di questo mondo". E’ stato nominato Cavaliere della Repubblica dal presidente Sergio Mattarella.

Un riconoscimento ad una vita completamente dedicata al continente africano prima in Kenia a Merti e poi in Mozambico per qualche tempo a Maimelane e poi ad Inhassoro. Una vita laboriosa come poche altre che rende orgogliosa tutta la nostra diocesi vercellese di cui don Pio è sacerdote "fidei donum".

Non c’è modo di ricordare tutte le cose realizzate da don Pio nella sua vita africana, è già una scommessa non dimenticarsene qualcuna tra quelle "in corso", quindi non ci proviamo nemmeno. Vogliamo però dedicare, oltre alla foto di apertura di questa notizia che testimonia la sua vercellesità, sempre attento e docile agli arcivescovi eusebiani che l’hanno accompagnato nella sua vita sacerdotale, una foto ai suoi "orti" seminati incessantemente nelle terre africane. Siamo sicuri che apprezzerà…

Di seguito alcuni link alle pagine web degli articoli apparsi sulla stampa in riferimento a questa bella notizia:  

info24vercelli

la stampa

mottalciata

 

Posted in News Vercelli | Leave a comment

Solenne commemorazione di mons. Locati in Duomo

 

Un grazie ad Ilde Lorenzola per le foto della celebrazione in ricordo di mons. Locati in duomo domenica 2 luglio 2017

Posted in News Vercelli | Leave a comment