SOSTEGNO A DISTANZA, come versare…

Il ramo Onlus del Centro Missionario Diocesano ha scopo esclusivo di solidarietà sociale, che consiste nel sostenere economicamente chi si trova in situazioni di disagio economico e sociale al fine di garantire l’istruzione e la formazione.

Questo avviene in due modi:

  • Adozioni a distanza

La forma del sostegno a distanza permette di aiutare i bambini e le loro famiglie a combattere la povertà in cui vivono e in particolare offre la possibilità ai bambini di ricevere un’istruzione adeguata.

  • Borse di studio

Si tratta di progetti di carattere formativo ed istruttivo finalizzati a promuovere l’integrità della persona. Questa forma di sostegno è destinata ai ragazzi più grandi che decidono di proseguire gli studi frequentando l’Università.

 

Come garantire il sostegno a distanza…

Le modalità per sostenere a distanza i nostri ragazzi sono le seguenti:

 

1)    BOLLETTINO POSTALE


       Banco Posta
Conto corrente postale n. 12188132 intestato a Centro Missionario Diocesano ONLUS, Piazza S. Eusebio, 10 – 13100 Vercelli; 

 

oppure

2)    BONIFICO BANCARIO
      

      Banco Popolare Soc. Cooperativa
Conto corrente bancario n. 1887/020137 intestato a Centro Missionario Diocesano ONLUS, Piazza S. Eusebio, 10 – 13100 Vercelli
Codice IBAN:    IT94  S 050 3410  0000  0000 0020137


     
Banca Prossima
Conto corrente bancario n. 1000/100768 intestato a Centro Missionario Diocesano ONLUS, Piazza S. Eusebio, 10 – 13100 Vercelli
Codice IBAN:    IT 40 Z033 5901 6001 0000 0100 768

E’ possibile versare la quota presso il nostro Ufficio con ASSEGNO intestato a Centro Missionario Diocesano ONLUS.

 

Nei versamenti è importante indicare sempre:

1) nominativo e indirizzo completo dello Sponsor;

2) causale: Quota sostegno a distanza seguita da..

- SIGLA e NUMERO dell’Adozione assegnata.

 


 

La quota annua base per il sostegno a distanza è di € 210,00. 

 


Le somme versate per il sostegno a distanza sono fiscalmente deducibili o detraibili nei limiti previsti dalle vigenti leggi.


In che cosa consiste il beneficio fiscale?
Le persone fisiche che effettuano erogazioni liberali in denaro a favore della ONLUS possono fruire della detrazione dall’Irpef nella misura del 24 per cento, per l’anno 2013, e del 26  per  cento,  a  decorrere dall’anno 2014, da calcolare su un importo non superiore a 2.065 euro annui. (Rif.: art. 15, co. 1.1 D.P.R. 917/86 come modificato dalla L. n. 96/12).


Le imprese che effettuano erogazioni liberali in denaro a favore della ONLUS possono dedurre dal reddito di impresa un importo non superiore a 2.065,83 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato. (Rif. art. 100 co. 2 lett. h D.P.R n. 917/86).


In alternativa
Le persone fisiche e gli enti soggetti all’IRES, possono dedurre dal reddito complessivo le liberalità in denaro o in natura erogate a favore della ONLUS, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui. (Rif. art. 14 D.L.35/2005 convertito dalla legge n. 80/05).

Come usufruire del beneficio fiscale?


Modalità di erogazione
Per le erogazioni in denaro devono essere utilizzate le modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli, che possono essere  stabilite  con decreto del Ministro delle Finanze da emanarsi ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400.
Nello specifico la detrazione è consentita a condizione che il versamento di tali contributi sia eseguito  tramite:

  • banca 

  • ufficio  postale 

  • altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241  (Rif.: art. 15, co. 1.1 D.P.R. 917/86 come modificato dalla L. n. 96/12).

Attestazione del versamento
Le ricevute rilasciate dall’ufficio postale e gli estratti conto della banca sono sufficienti per usufruire dei benefici fiscali; è necessario, dunque, conservarli.
Se in sede di dichiarazione dei redditi, venisse richiesta la ricevuta attestante le erogazioni effettuate nell’anno precedente, questa verrà rilasciata dal Centro Missionario Diocesano Onlus, su richiesta, scrivendo una e-mail a missioni.vercelli@tin.it oppure telefonando al nostro numero 0161/213425.
A tal fine sarà necessario comunicare i propri dati (luogo e data di nascita, codice fiscale e residenza).
Sarà buona norma accompagnare la nostra dichiarazione con le ricevute postali e bancarie relative alle donazioni.


Le erogazioni effettuate in denaro contante non sono ritenute fiscalmente valide e pertanto non consentiranno l’applicabilità dei benefici fiscali di cui sopra.

 


 

Le ricevute rilasciate per tutti i versamenti effettuati su questi tre conti sono valide a tutti gli effetti per ogni tipo di detrazione fiscale prevista dalla legge vigente.

 


                                                                                

                                                    

devolvi il tuo 5 per mille 

 

 

CMD – Vercelli

 

 

94005460020

 

Comments are closed.