7 ottobre 2016 – primo approccio agli “stati generali missionari vercellesi”

 

Conoscersi, parlarsi, condividere, collaborare

La serata del 7 ottobre 2016 è stata un momento importante per il movimento missionario diocesano. Un incontro di cui si sentiva da tempo la necessità e che si spera sia l’inizio di un cammino comune per tutte o per tante delle realtà associative che fanno riferimento, in qualche modo, alla realtà delle Missioni, a quel Sud del mondo che in modo drammatico ma anche appassionatamente ricco, vivace e creativo, interpella noi cristiani del mondo cosiddetto sviluppato e dominante.

A volerlo come uno dei primi atti significativi del suo mandato di Direttore del Centro Diocesano Missionario, don Patrizio Maggioni in pieno accordo e sintonia coll’Arcivescovo don Marco.

E la presenza numerosa e partecipe di tanti gruppi sembra dar loro ragione. Seduti in cerchio attorno ad un mappamondo che si è arricchito nel corso della riunione di tante freccette colorate a segnalare i luoghi a cui ci si riferiva man mano che ci si presentava, ognuno ha parlato, liberamente e sinceramente, di ciò che stacendo, ha fatto o vorrebbe fare. Una serie di storie che si sono innestate le une nelle altre e che potrebbero diventare una narrazione comune e rinnovata.

Don Patrizio ha portato a tutti i saluti dell’arcivescovo ed ha aperto i lavori, dopo di che, l’essenza della riunione è stata la narrazione che i partecipanti hanno fatto delle loro realtà associative.

La narrazione si è sviluppata tra l’attenzione e la partecipazione generale; erano presenti e si sono presentate e narrate le seguenti realtà:

– Gruppo Vincenziano Opera San Martino (Invio Medicinali in Missione)

– Eufemia Pignatelli (adozioni)

– dott Coggiola (We Care Onlus)

– Suore di carità santa Giovanna Antida (Ciad, Argentina)

– Gruppo Hacuna Matata Dupigi (Kenia – tossicodipendenze)

– gruppo amici di padre Paolo Maran (Camerun)

– Suore di Santa Maria di Loreto (Kenia, Haiti)

– Petterino Michela (gruppo catechistico di Gattinara)

– Bianchina Jean Pierre (Brusnengo-Africa)

– Suore Figlie di Sant’Eusebio (Brasile, Perù, Congo)

– Gruppo per il Mozambico Amici di Inhassoro

– Operazione Mato Grosso (Perù, Brasile, Bolivia, Ecuador)

– Oratorio delle Ande (Perù)

– Gruppo Missionario Santhiatese (Angola, Albania)

– Daniela Zanoni (Mozambico – Maimelane)

– Tolamuka Onlus (Congo Kinshasa infanzia abbandonata)

Al termine don Patrizio ha parlato delle imminenti scadenze:

– della Veglia Missionaria del 15 ottobre in Santa Maria Maggiore

– della Giornata Missionaria Mondiale del 23 ottobre

– del campo di lavoro missionario giovanile programmato per i giorni 29 ottobre-2 novembre.

Ogni gruppo partecipante ha compilato una scheda di presentazione che potrà essere inviata anche in un secondo tempo al Centro Missionario (link per scaricarla). Don Patrizio ha invitato ed incoraggiato tutti ad inviare dei progetti su cui si sta lavorando. Sicuramente saranno condivisi tra tutti e se ci sarà la possibilità anche aiutati finanziariamente. Anche il sito del Centro Missionario è a disposizione di tutti coloro che vorranno usufruirne.

Infine…  appuntamento alla prossima occasione che ci si augura non sia lontana…

 

 

About the author: Gianmario