statistiche scolastiche dal Mozambico

 

andando a scuola… nel centro di Inhassoro. in classe… in uno dei tanti villaggi di Inhassoro.

"Lunedi, 23 Dicembre 2013
Il primo ministro, Alberto Vaquina, ha ammesso che il governo non è riuscito a raggiungere gli obiettivi fissati per il 2013 nel settore della formazione che volevano ridurre nel 2013 il rapporto studenti-insegnanti da 1/63 a 1/61 per classe.
Alberto Vaquina, citato oggi da AIM, ha fatto questa valutazione nel corso del programma Hotline Radio Mozambico, che ha trasmesso sabato un’edizione speciale dedicata alla valutazione dell’attuazione del piano del Governo per l’anno sta per finire.
"Abbiamo una sfida per la quale stiamo ancora lavorando: Il rapporto studente/insegnante, volevamo ridurlo da 63 a 61, purtroppo non ci siamo riusciti, rimanendo a 63 studenti per ogni insegnante", ha detto Vaquina.
L’elevato numero di studenti per classe è tra i fattori che influenzano lo scarso rendimento scolastico e quindi la bassa qualità dell’istruzione.
Lo scorso agosto il ministro della Pubblica Istruzione, Augusto Jone ha detto che il rapporto rapporto alunni/docente in Mozambico è diminuito nel corso degli ultimi quattro anni, essendo nel periodo precedente nell’ordine di 1/76.
"L’obiettivo che ci si è prefissi nella scuola primaria è del 48 /50. Un giorno ci arriveremo, ma ora stiamo  lavorando con ciò che è possibile. Come sapete, ci sono scuole che in passato hanno affrontato la loro attività scolastica con un rapporto di un insegnante ogni 70/80/90 studenti, ma noi continueremo a puntare ad una riduzione di tale rapporto a seconda delle capacità del governo", ha detto il ministro, parlando in una conferenza stampa.
Per l’attuale piano quinquennale del settore dell’istruzione l’obiettivo è quello di ridurre il rapporto a 60 studenti per insegnante e per questo scopo è necessario adottare una serie di misure, tra cui l’assunzione di più insegnanti.
"Negli ultimi anni abbiamo reclutato tra i sette e gli ottomila insegnanti all’anno. Questo è lo sforzo attuale del governo per diminuire il rapporto alunni-insegnante", ha detto il funzionario.
Il Mozambico ha attualmente 118.000 docenti che insegnano ad un totale di 6,7 milioni di studenti distribuiti in 17.397 scuole in tutto il paese .
Da questo totale 98.000 sono insegnanti di Scuola Primaria, un sottoinsieme che copre un totale di 16.000 scuole."

Questo resoconto ci è stato inviato da Caterina Fassio volontaria vercellese di lungo corso in quel di Inhassoro. Il suo commento era rivolto ai nostri sponsor italiani che a volte si interrogano sul perchè di tante ripetenze dei loro sponsorizzati. Le cifre del rapporto fotografano crudamente la realtà dell’istruzione in tanti paesi poveri del mondo. Numeri come quelli riportati ci rimandano a tempi remoti della nostra scuola italiana, ad esempio, al periodo a cavallo tra il il 19 e il 20 secolo.

E il governo del Mozambico è uno di quelli che mette l’istruzione tra le sue priorità essendo la scuola, almeno a  livello primario, gratuita per tutti.

A fronte di realtà così problematiche ci pare risalti ancora una volta, al di là delle valutazioni delle singole situazioni personali, la preziosità del lavoro di sponsorizzazione che almeno permette alle famiglie mozambicane un minimo sostegno che le renda, anche in presenza di situazioni economiche di emergenza, in grado di mandare i loro piccoli alla scuola pubblica senza problemi. Se poi risulteranno alunni dotati e capaci è già aperta una prospettiva anche per i superiori livelli di istruzione nonostante siano gente povera, appartenente ai più bassi strati di una società già di per sè povera come appunto il popolo mozambicano.

 

ancora immagini da una scuola primaria (elementare) di villaggio… siamo nell’intervallo e c’è un italiano che fotografa…

 

About the author: Gianmario